Autunno, zucca e castagne; ecco i benefici.

Oggi vorremmo parlarvi di alcuni alimenti tipicamente autunnali. Ricordandovi che una sana alimentazione sta alla base di ogni allenamento, gli alimenti di stagione sono sempre da preferire a tutti gli altri in quanto mantengono immutate le loro mille proprietà.

Con l’autunno e i suoi colori ocra, marroni, rossi, non possono non venirci in mente la zucca e le castagne.

Un ortaggio ricco di proprietà e adatto a mille usi in cucina, la zucca fa parte della famiglia delle Cucurbitaceae ed è arrivata in Europa solo nel XVI secolo.

Pensate che al contrario di ciò che si possa immaginare, dietro il gusto dolce della zucca si nasconde un alimento povero di calorie e glucidi ( carboidrati ): in sintesi non fa ingrassare!

Con le sue 26 calorie per 100 grammi, la zucca è adatta addirittura ai diabetici ed è composta per circa il 90 % di…acqua: di conseguenza è indicatissima per chi soffre di ritenzione idrica o per chi semplicemente beve poco.

E’ ricchissima di moltissime vitamine ed antiossidanti, come per esempio il betacarotene contenuto in molti altri alimenti di colorazione giallo-arancione.

Oltre alle vitamine possiede davvero tante fibre che migliorano la flora batterica intestinale: particolarmente indicata anche a chi soffre di stitichezza o emorroidi.

Altro componente della zucca è l’omega 3, un grasso buono che serve ad abbassare il colesterolo e prevenire problemi cardio-circolatorii.

Per le sue innumerevoli proprietà , la zucca è utilizzata molto anche nella cosmesi e nell’integrazione.

E i semi?

Eh si, anche i semi di zucca sono importanti: pensate che sono considerati “super food” ricco di omega 3, zinco e proprietà antinfiammatorie.

Provate a utilizzare i semi nelle vostre insalate! Non ve ne pentirete!

Anche le castagne sono sinonimo di autunno e anch’esse sono ricche di benefici.

Questo frutto proviene dalla famiglia Castanea Vulgaris, cioè i frutti dell’albero di castagno.

Le castagne sono fonte sia di proteine, che di grassi e carboidrati. Contengono vitamine e molti Sali minerali importantissimi quali fosforo, potassio, ferro e calcio.

Gli alti livelli di ferro e acido folico, rendono questi frutti consigliatissimi agli anemici.

A differenza però della zucca, le castagne sono molto caloriche, il che significa che un consumo eccessivo potrebbe favorire l’insorgere di qualche chiletto in più.

In sintesi, le castagne sono importanti come ogni altro alimento, ma come sempre dobbiamo abituarci a mangiare un po’ di tutto senza eccedere.

Mille usi delle castagne in cucina, dalla cottura semplice sulla padella all’utilizzo in torte e manicaretti vari: non c’è nulla di meglio di un pugno di castagne, lo scoppiettio del fuoco di un camino e una coperta seduti sul divano quando fuori è freddo.

X