FAME NERVOSA, ECCO SPIEGATO IL DESIDERIO DI COMFORT FOOD QUANDO SEI SOTTO STRESS

A tutti capita, almeno una volta, di essere stressati e desiderare tutte le schifezze possibili.
Ecco le cause ed i rimedi della fame nervosa e del perché è così catalizzante per il nostro cervello.

Il mondo si divide in due: chi quanto è nervoso non riesce a buttar giù neanche una briciola di pane, e chi invece mangerebbe tutto quello che gli capita a tiro dal frigorifero. Si chiama fame nervosa e se sei alla ricerca di cause e rimedi da provare asap, ecco che la scienza arriva in tuo aiuto. Se l’ansia ti fa mangiare di più, non c’è da stupirsi perché può succedere che nei periodi di stress siamo più propense a cercare patatine, hamburger o cioccolatini che ci regalano una sensazione (momentanea) di benessere. Ecco 3 motivi scientifici e psicologici che ci fanno capire come mai siamo così attratte dagli snack nei momenti in cui l’ansia prende il controllo sulle nostre emozioni.

In primis, giocano fattori biologici e psicologici che fanno parte dei nostri istinti primordiali. Non appena infatti percepiamo una “mancanza” o una situazione potenzialmente negativa, il nostro cervello ha bisogno di un immediato “premio” che bilancia la sensazione di sconforto che stiamo provando e il cibo è, spesso, la prima forma di consolazione che abbiamo a portata di mano, specialmente in ufficio o all’università quando siamo tenute a rimanere alla scrivania senza la possibilità di poter fare passeggiate al parco o distrarsi con le ultime novità Netflix. Ma non solo, il cibo è anche la forma di “premio” che più ci appaga e scatena in noi una scarica di emozioni positive, come conferma a Health.com anche Melissa Majumdar, RD, portavoce dell’americana Academy of Nutrition and Dietetics. Bloccare la fame nervosa non è quindi semplice, perché è collegata ai nostri istinti, ma farlo è possibile.

L’altra causa che scatena gli attacchi di fame nervosa è da attribuire al cortisolo, l’ormone dello stress, che può inviare diversi segnali negativi al nostro corpo e che hanno bisogno di essere bilanciati dalle endorfine, gli ormoni della felicità, per ricreare una situazione di equilibrio. E cosa regala più soddisfazione e contentezza che un succulento hamburger o un cioccolatino ripieno di nocciole? Non a caso, poi, i comfort food sono definiti così perché ci scatenano internamente reazioni positive, come se stessimo facendo una coccola a noi stesse (anche se sappiamo che, poi, i valori nutrizionali di molti snack sono tutt’altro che buoni per la salute!) e cercare ciò che ci ha fatte sentire bene è una normale reazione del nostro cervello. Once cheeseburger forever cheeseburger? Per il nostro corpo è un sì.

La terza causa che rende difficile controllare la fame nervosa è la più scientifica ma anche la più interessante perché non c’entrano solo lo stress e il gusto, ma anche l’udito! Come si legge infatti su Mentalfloss.com, la croccantezza dei cibi ha un forte impatto sul nostro consumo alimentare perché ci condiziona proprio come i cani nell’esperimento di Pavlov (lo ricordi?) in cui non appena veniva emesso un suono che l’animale collegava al rilascio del cibo, questo desiderava l’alimento iniziando a salivare. Ecco, il suono che emetti quando mangi un pacchetto di chips è registrato nel tuo cervello come suono molto positivo che scatena la produzione di saliva (dato anche dal forte gusto che spesso hanno i comfort food) e che viene immagazzinato nel cervello come la combinazione di “suono e gusto” che ti procurano emozioni positive. Non sorprende che quindi le pubblicità puntino molto a stimolare questa nostra reazione che ci rende molto propense al consumo degli alimenti e che non appena sentiamo qualcuno masticare delle patatine o una barretta di cioccolato croccante ci viene subito voglia di mangiarle.

Ma quali possono essere le soluzioni alla fame nervosa? Ecco una lista che ti aiuterà a calmare questa sensazione:

– Respira e dedicati del tempo per capire cosa sta succedendo. Alzati dalla scrivania o dal banco prima di buttarti a capofitto tra le caramelle e cerca di vedere con oggettività la situazione che stai affrontando. Combattere la fame nervosa a mente sgombra sarà molto più semplice!

– Mangia a intervalli regolari, concedendoti un frutto a metà mattina e uno snack healthy nel pomeriggio così da mantenere i livelli di energia e sazietà costanti così da non farti ingolosire dai comfort food quando sei presa da un momento di sconforto. Come bloccare la fame nervosa? Con altro cibo, of course, ma più salutare e a intervalli regolari.

– Prendi nota delle tue abitudini alimentari quando sei sotto stress, segnando quali sono i tuoi comfort food e scegliendo, in futuro, alternative più healthy. Un esempio? Se i cioccolatini sono il tuo go-to quando sei sotto stress, sceglili fondenti. Oppure sostituisci le chips con noci e mandorle, croccanti uguali ma molto più salutari. I rimedi naturali per la fame nervosa ci sono e bastano pochi accorgimenti, yes!

– Se non riesci a gestire la fame nervosa e sta diventando un problema davvero impattante, chiedi aiuto ad un medico esperto che saprà indicarti la giusta soluzione su come riconoscere la fame nervosa, come curarla e quali sono i rimedi più appropriati al tuo caso.

X